Il mondo dei motori. Notizie su auto, tendenze e novità

È possibile usare autoricambi nuovi per restaurare un'auto da collezione?

Scritto da Stefano Lamboglia • Mercoledì, 16 luglio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Auto Storiche

Restaurare un'auto da collezione implica una presa di decisioni a volte difficili, specialmente quando bisogna scegliere, a patto che sia possibile, tra un componente nuovo e uno originale. Segui questi consigli e inizia la tua avventura.

Restaurare un'auto d'epoca, così come dotarla di un motore nuovo, è possibile. Ed è anche possibile migliorarla come lo si desidera. Di fatto, quasi tutto è realizzabile. Gli unici limiti sono rappresentati dal budget disponibile e dalle proprie capacità. Esiste un'ampia varietà di autoricambi tra cui scegliere: nuovi, usati, adattabili o riparati. Tuttavia è necessario saper cercare, a volte per molto tempo. È inoltre possibile richiedere pezzi su ordinazione.


>>Continua a leggere "È possibile usare autoricambi nuovi per restaurare un'auto da collezione?"

1261 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Assistenza Auto FIAT e Peugeot

Scritto da Stefano Lamboglia • Mercoledì, 2 luglio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Iniziative

FIAT garantisce ai suoi clienti pacchetti manutenzione a prezzi scontati, per avere un’automobile sempre perfetta, sotto ogni punto di vista. Attraverso la rete di assistenza Fiat è possibile avere un’assistenza capillare, in ogni occasione: che si tratti di un guasto improvviso, o dei tagliandi periodici. FIAT garantisce un servizio veloce e in tutta Italia, grazie alla rete di officine autorizzate FIAT, ed ai meccanici qualificati affiliati alla rete di assistenza auto FIAT.

Al momento dell’acquisto dell’autovettura, FIAT permette di acquistare dei pacchetti assistenza, di vario tipo, a seconda delle nostre esigenze. Easy pack include da 2 a 5 tagliandi, a prezzo stabilito al momento dell’acquisto del pacchetto; premium pack invece comprende 4 tagliandi. Il prezzo del tagliando è fisso, e il cliente può usufruire di ulteriori opportunità e vantaggi: la tariffa per la manodopera è costante nel tempo, e su qualsiasi pezzo di ricambio fiat garantisce il 25% di sconto; i contratti sono legati al numero di telaio della vettura, quindi in caso di vendita il pacchetto potrà venire utilizzato dal nuovo proprietario; la rete FIAT conta moltissime autofficine, è possibile effettuare i tagliandi dove si vuole, scegliendo con comodità l’autofficina preferita.

Iscrivendosi sul sito, è possibile conoscere in tempo reale quale sia l’autofficina più vicina a noi, per contattarla rapidamente.

Come possiamo vedere su autoemoto.org se avete bisogno di assistenza auto per la vostra macchina Fiat o Peugeot ma non conoscete nessuna officina autorizzata vicino a casa vostra, potete visitare il nostro portale Sosmotori.com. Il portale contiene i dati di tutte le officine autorizzate di ogni marche di automobile quindi potrete trovare l'officina più vicina a voi e cosi riparare la vostra auto.


>>Continua a leggere "Assistenza Auto FIAT e Peugeot"

1672 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

[AUTOSAVED] Chevrolet Corvette Z06

Scritto da Stefano Lamboglia • Lunedì, 30 giugno 2014 • Commenti 0 • Categoria: CHEVROLET

Chevrolet Corvette Z06: “Volo radente”

Con 650 CV erogati dal motore 6.2L V8 LT4 Small Block, la Chevrolet Corvette Z06 rappresenta l’auto più potente mai prodotta dalla General Motors. Inoltre, l’inedito propulsore della supercar “a stelle e a strisce” eroga il 40 % di coppia in più rispetto al propulsore 7.0L LS7 della precedente Corvette.Quanto alle performance, al momento non si conoscono ancora i dati ufficiali, ma sono ipotizzabili 3”5/10 nell’accelerazione 0-100 km/h e la velocità massima di oltre 300 km/h.

La sovralimentazione “non zittisce” il motore

Il nuovo motore LT4 della Corvette Z06 ha in seno diverse tecnologie avanzate, come ad esempio le valvole in titanio, i pistoni forgiati in alluminio e la lubrificazione a carter secco. Quest’ultima, in particolare, contribuisce ad abbassare il baricentro della vettura e assicura il costante approvvigionamento di olio al propulsore anche nella guida al limite. Nessun fenomeno di scuotimento del lubrificante, quindi, né tantomeno aree del motore che rimangono “asciutte” durante le massime accelerazioni laterali e frenate. Infine, tra le peculiarità di questo propulsore vi è la sovralimentazione mediante compressore volumetrico. Compressore che non intacca minimamente il rombo del V8 LT4 “che più yankee di così non si può”.



>>Continua a leggere "[AUTOSAVED] Chevrolet Corvette Z06 "

1542 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Perchè scegliere gli pneumatici Michelin

Scritto da Stefano Lamboglia • Venerdì, 6 giugno 2014 • Commenti 0 • Categoria: Pneumatici

Tutto nasce nel 1889 quando i due fratelli André ed Edouard Michelin pensano bene di intraprendere un'avventura all'insegna delle due ruote. Decidono, in sostanza, di specializzarsi nel settore dello pneumatico partorendo soluzioni che potessero essere, dinamiche, performanti e sicure per ogni tipologia di guida.

Nel corso degli anni Michelin ha conosciuto una crescita davvero esponenziale: nato come un piccolo marchio locale, diventa presto fornitore ufficiale delle competizioni automobilistiche di allora, equipaggia i primi autocarri parigini, si addentra nel mondo dell'aviazione in pieno periodo di guerra, e nei decenni successivi produce tecnologie sempre più al passo coi tempi.

Insomma, la storia di Michelin è davvero corposa, fitta di eventi e di caratteristiche davvero innovative nell'ambito del pneumatico: che sia questa la ragione per la quale ancora oggi gode di un successo in costante ascesa?
Che ci si trovi in piena estate o che l'inverno abbia ormai preso piede, non ha alcuna importanza: Michelin, dall'alto della sua esperienza, sa garantire prodotti adatti ad ogni tipo di circostanza.

Per quanto riguarda l'estate, infatti, il marchio propone pneumatici delle linee Energy, Primacy, Pilot Sport, Latitude e Agilis tutte accomunate da caratteristiche che le rendono all'altezza della loro casa produttrice. I pneumatici estivi di Michelin, a seconda del modello scelto, si adattano alle diverse tipologie di autovettura sebbene tutti si facciano garanti di un'ottima tenuta su strada, di una prontezza della frenata e di una tangibile maneggevolezza.



>>Continua a leggere "Perchè scegliere gli pneumatici Michelin"

2005 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Sessant'anni di Giulietta: un mito firmato Alfa Romeo

Scritto da Stefano Lamboglia • Mercoledì, 14 maggio 2014 • Commenti 0 • Categoria: ALFA ROMEO


Ha da poco compiuto i sessant'anni, ma davvero non li dimostra: la mitica Giulietta, una delle vetture di punta, insieme ad Alfa Romeo MiTo, della casa del Biscione ha da poco festeggiato il suo 60° compleanno.

Il suo esordio risale infatti al 19 aprile 1954, quando al 36° Salone di Torino veniva presentata Giulietta Sprint, un'auto destinata a segnare un'epoca. Solo durante la rassegna vennero registrati ben 700 ordini e in quello stesso anno lo storico stabilimento Alfa Romeo a Portello ne produsse 132.000 unità. Da allora Giulietta ha conosciuto ben 8 diverse, ma egualmente splendide versioni, ancor oggi apprezzatissime da una clientela, che ha largamente varcato i confini italiani.

Nell'anno in cui il cinema sanciva la consacrazione della nostra splendida Sofia Loren, protagonista de "L'oro di Napoli", Giulietta prendeva vita nel progetto preparato dall'ingegnere Orazio Satta. Al poeta Leonardo Sinisgalli spetta invece la scelta del nome, legata all'esigenza di permettere alla gente di riconoscere immediatamente l'auto come un'Alfa Romeo, nonostante la diversa cubatura rispetto ai motori fino allora commercializzati. Sulla scia della moda, che in quegli anni legava l'immagine delle auto a nomi femminili, Sinisgalli coniò un nome, che rinviava facilmente al binomio shakespiriano dei due sfortunati amanti veronesi: Giulietta diviene la "fidanzata d'Italia", immortatala a fianco delle miss, che sul lungomare di Rimini si contendono il titolo di bellezza nazionale, in quell'anno vinto dalla giovanissima Brunella Tocci. Ma gli scatti più famosi sono quelli che la ritraggono accanto ad Alberto Sordi e Gina Lollobrigida, protagonisti del Rally del Cinema. Giulietta assurge così al ruolo di icona della "Dolce Vita" italiana, simbolo di un fascino latino, capace di sfidare la vita con un sorriso beffardo, di affrontare, con grinta ed eleganza, qualsiasi competizione, anche la più dura, anche la più determinante.


>>Continua a leggere "Sessant'anni di Giulietta: un mito firmato Alfa Romeo"

1796 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Ti serve un meccanico? Trovalo su PitstopAdvisor!

Scritto da Stefano Lamboglia • Martedì, 6 maggio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Presentazioni

Cerchi un’officina, un elettrauto, un gommista o un carrozziere? Trovalo su PitstopAdvisor, il portale di riferimento per la manutenzione e riparazione di auto e moto.

Online dal 9 novembre 2012, PitstopAdvisor.com, il portale di riferimento per la manutenzione di auto e moto, conta già visite da record. PitstopAdvisor è un sito web gratuito che permette all’utente di confrontare i più svariati servizi di manutenzione e riparazione e condividere l’esperienza in officina con la community.

PitstopAdvisor è un motore di ricerca che consente di trovare tra oltre 40.000 officine autorizzate e non, la migliore, la più economica, la più efficiente o la più competente vicino all’utente, confrontando le recensioni e comparando le classifiche di efficienza, competenza, risparmio e giudizio complessivo.

Ma PitstopAdvisor non è uno strumento utile solo all’utente. Anche le officine infatti possono trarre numerosi vantaggi dall’utilizzo del Sito, fra cui visibilità gratuita.


>>Continua a leggere "Ti serve un meccanico? Trovalo su PitstopAdvisor!"

1358 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

NUOVA BMW X5: UN MAESTOSO TREKKING FUORISTRADISTICO

Scritto da Stefano Lamboglia • Martedì, 6 maggio 2014 • Commenti 0 • Categoria: BMW

di Bruno Allevi. SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Uno dei capisaldi della categoria SUV XL si rinnova: la BMW presenta la terza generazione dell’X5.

Il nuovo modello di uno dei SUV XL più apprezzati in Italia è disponibile con 2 motori a Benzina (XDrive 35 da 306 cv, XDrive 50 da 449 cv) oppure con 4 Motori Turbodiesel (SDrive25d o XDrive25d da 218 cv, XDrive30d da 258 cv, XDrive40d da 313 cv, M50d da 381 cv) negli allestimenti Base, Business, Experience, Luxury.

Esternamente è lunga 489 cm, tre in più, e alta due in meno, e un aspetto a prima vista non molto diverso dal precedente. In realtà, la terza generazione della BMW X5 è stata rinnovata completamente, e pur con l'imponenza che l'ha contraddistinta fin dal debutto, ora appare più slanciata, grazie alle profonde nervature sulle fiancate e sul cofano, alle prese d'aria più sottili e ai fari affusolati, che si allungano nel frontale fino a toccare la mascherina.
Altre novità stilistiche che ha potuto apprendere 
Auto Notizie, il paraurti anteriore con piccole appendici aerodinamiche che convogliano l'aria verso gli sfoghi sulle fiancate e i fanali posteriori a led a forma di "L" rovesciata. Anche l'abitacolo della BMW X5 è tutto nuovo; non tradisce, però, il mix di eleganza e sportività distintivo delle auto di Monaco.


>>Continua a leggere "NUOVA BMW X5: UN MAESTOSO TREKKING FUORISTRADISTICO"

1693 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Auto low cost. Quando risparmiare fa bene

Scritto da Stefano Lamboglia • Martedì, 29 aprile 2014 • Commenti 0 • Categoria: DACIA

Per far fronte alla crisi del settore, alcune case automobilistiche si sono dedicate alla produzione di veicoli a basso costo, spesso attivando delle joint venture con altri marchi

Dacia Duster

Poter realizzare auto con motorizzazioni di tutto rispetto ma interni meno curati e tecnologicamente più povere ha rappresentato, per alcuni, un modo intelligente per andare a colpire quei consumatori meno abbienti che, per necessità, devono acquistare una macchina ma non hanno grossi mezzi economici a disposizione, e non solo. Infatti, spesso il vero obiettivo non è questo. A fare gola a tutti, ormai da anni, sono i mercati emergenti, come la Cina, l'India, la Tuchia, il Medio Oriente, il Brasile, la Russia e l'Africa, dove però non è facilissimo inserirsi.

Una delle auto low cost che meglio di altre è riuscita a sfondare in questi paesi è la Dacia Duster, prodotta dalla omonima casa rumena, acquistata successivamente dal gruppo francese della Renault.


>>Continua a leggere "Auto low cost. Quando risparmiare fa bene"

2060 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Barra di torsione: come capire quando va sostituita?

Scritto da Stefano Lamboglia • Lunedì, 28 aprile 2014


Barra di torsione

La barra di torsione è una componente del sistema di sospensione dei veicoli, cioè di quell’insieme di elementi mediante il quale il telaio è collegato alle ruote.

La funzione della sospensione è di controllare e smorzare i movimenti del telaio rispetto alle ruote, rallentandoli attraverso l’ammortizzatore. Esistono svariate tipologie di sistemi di sospensione che differiscono per il mezzo elastico utilizzato, ma condividono il principio di funzionamento: la ruota incontra un ostacolo, sale, la parte elastica frena e cerca di non trasferire quella energia alla carrozzeria, la ruota scende e l’ammortizzatore frena l’insieme molla ruota per impedire oscillazione pericolose e beccheggi della carrozzeria.

Le caratteristiche del sistema di sospensione sono il frutto di un incontro tra le varie esigenze di tenuta di strada e comfort, di conseguenza si utilizzano sistemi adeguati al tipo di veicolo e alle esigenze di guida. Le sospensioni posteriori a barre di torsione trovano applicazione soprattutto nei veicoli a più assi e di peso molto elevato, perché grazie alla loro rigidità sono in grado di sostenere il peso del veicolo e di garantirne il corretto bilanciamento del peso. Inoltre, essendo regolabili servono a semplificare l’abbassamento della sospensione.


>>Continua a leggere "Barra di torsione: come capire quando va sostituita?"

3167 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Nissan Juke versione tuning. Il crossover giapponese diventa sportivo

Scritto da Stefano Lamboglia • Mercoledì, 23 aprile 2014 • Commenti 0 • Categoria: NISSAN

Chi l'ha detto che chi nasce tondo non muore quadrato? Sarà anche vero quando ci si riferisce al carattere delle persone, ma questo detto popolare diventa discutibile se parliamo di macchine.


Infatti, con le giuste modifiche, anche una semplicissima utilitaria può trasformarsi in un'auto sportiva a regola d'arte. Avete presente quando, al semaforo, vi imbattete in una di quelle auto che fanno un rumore assordante e che, allo scattare del verde, vi lasciano sul posto a mangiare la polvere?
Ecco, tutto questo è possibile grazie al tuning, che secondo la definizione di Wikipedia consiste nella: “modifica di un veicolo a 2, 3 o 4 ruote rispetto agli standard produttivi di serie al fine di adeguarlo ai propri gusti o alle proprie specifiche esigenze”.
Il tuning comprende tutte le modifiche effettuate a un determinato veicolo, relative alla carrozzeria, al motore, all'impianto frenante, al sistema di scarico o all'assetto di guida, all'impianto di illuminazione del veicolo, all'impianto audio e agli interni.
Insomma, non è detto che la macchina debba restare per tutta la sua vita identica a come è uscita dalla concessionaria.
Qualche accorgimento, per renderla più bella, sprintosa, rumorosa e veloce si può sempre realizzare. E, è bene ripeterlo, si può fare con ogni tipo di macchina, anche quella che non nasce come auto sportiva.
Ad esempio, se, dopo aver consultato modelli, listino e prezzo sui siti dedicati ai motori come Automobile.it
, attratti dalle sue forme originali, dagli interni molto curati e dalla sua versatilità avete deciso di acquistare una Nissan Juke, e ora desiderate personalizzarla un po', niente paura.


>>Continua a leggere "Nissan Juke versione tuning. Il crossover giapponese diventa sportivo"

1867 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!